Occhio di Santa Lucia

L’occhio di Santa Lucia, all’estero chiamato Occhio di Shiva, è comunemente considerata una pietra ed è molto utilizzata e ricercata nella produzione di gioielli. In realtà l’occhio di Santa Lucia non è una vera e propria pietra, ma un guscio di una particolare lumaca di mare, la “bolma rugosa”. Tale guscio è detto ”conchiglia di Shiva” e si trova principalmente nel tratto di mare compreso tra Australia ed Indonesia. Tale guscio ha la forma di un disco con al centro un elemento dalla forma simile ad un occhio. L’utilizzo di questa ”pietra” per la realizzazione dei gioielli è diventato popolare durante l’epoca Vittoriana e da quel momento la tradizione è continuata fino ai giorni nostri.

Le proprietà dell’Occhio di Santa Lucia

Le prorpietà di questa pietra sono molteplici. Prima di tutto si fa riferimento al suo nome al di fuori dell’Italia, cioè Occhio di Shiva. Shiva è una divinità e questa pietra, nella tradizione, rappresenterebbe il suo terzo occhio. In quanto terzo occhio ha la proprietà, se portiamo la pietra con noi, di darci una migliore ”visione mentale” delle cose, cioè aumenta la nostra capacità di intuizione e di comprensione degli eventi della nostra vita nel loro complesso. Inoltre se utilizzata nella meditazione questa pietra aumenta la nostra capacità di vedere meglio dentro noi stessi per una maggiore introspezione. Infine questa pietra, sempre secondo la tradizione, grazie al ”terzo occhio di Shiva” ha una funzione di protezione assicurata proprio da Shiva stesso.

In Italia l’occhio al centro di questa pietra richiama invece la tradizione di Santa Lucia che, nel cristianesimo, è la santa protrettrice degli occhi, degli oculisti, dei ciechi e in generale di tutti coloro che soffrono di problemi alla vista.

La tradizione italiana di questa pietra nasce a Siracusa, in sicilia. Qui, una nobile ragazza dal nome di Lucia dopo varie preghiere alla Vergine Maria affinchè guarisse la malattia incurabile della madre, ottenne una miracolosa guarigione. A seguito di quest’evento, la ragazza si dedicò al culto e alla devozione verso Maria e si strappò gli occhi gettandoli in mare per evitare di essere deviata dalla sua fede. Totalmente dedicata alla preghierà Lucia iniziò a fare miracoli e, in risposta a questa devozione, la Beata Vergine le restituì la vista donandole gli occhi più belli e luminosi che mai si fossero visti. In italia l’occhio di Santa Lucia viene comunemente indossato come protezione dal malocchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: